Logo

Le escursioni in barca alle Eolie

Le escursioni in barca alle Eolie

sub

Le escursioni in barca sono un’ esperienza unica per scoprire le meraviglie delle Isole Eolie. Innumerevoli spiagge, cale, grotte, insenature, faraglioni, vulcani, tramonti spettacolari, ai quali si aggiunge l’imparagonabile varietà e ricchezze dei fondali marini. Le giornate in barca si trascorrono fra bagni nelle calette più incantevoli e soste nelle isole con tappe consigliate.

Tutte le escursioni partono da Marina Corta. E’ necessario presentarsi all’imbarco 15 minuti prima dell’orario di partenza.

1

LIPARI – SALINA

Partenza ore 10.00

Ritorno ore 18.00 circa

Si parte costeggiando la parte di levante dell’isola di Lipari, alle spiagge bianche, ovvero il luogo dove c’erano le cave di pomice, ed il paesaggio è caratterizzato tutt’ora dal bianco della montagna che scende fino al mare. Anche se l’attività di estrazione della pomice è terminata, l’incanto del paesaggio è rimasto tale e quale e, di fronte a questo panorama, non c’è persona che possa rimanere indifferente! Ed è proprio qui, nelle acque più azzurre che abbiate mai visto, che farete il vostro primo incredibile bagno.

Poi si punta verso Salina e precisamente a Lingua, località incantevole dell’isola, caratterizzata da un lago salato, una spiaggia di pietre scomode ma bellissima e tanti, ma tanti ristoranti di ottima qualità dove gustare pesce freschissimo e specialità locali. Qui la sosta è di circa due ore per concedervi il tempo di fare ciò che più vi piace prima di tornare in barca per un pomeriggio relax.

La prima meta sarà Pollara, famosa baia dove fu girato il mitico film “Il postino” di Massimo Troisi le cui acque nascondono un villaggio sommerso adagiato su un antico cratere.

Inizia da qui il rientro verso Lipari, costeggiando tutta l’isola nella parte di ponente, ricca di grotte e insenature di rara bellezza fino a raggiungere la spiaggia di Valle Muria un bagno al tramonto.

2

LIPARI VULCANO

Partenza ore 10/12/14.00

Ritorno ore 18.00 circa

Si parte come sempre da Lipari, costeggiamo per un breve tratto sino a Praia Vinci dove sostiamo per un primo bagno in acque cristalline e puntiamo subito dopo verso Vulcanoalla volta della Grotta del Cavallo e della Piscina di Venere i cui nomi descrivono da soli la loro bellezza.

Anche qui si faranno bagni immensamente piacevoli per poi scendere sull’isola di Vulcano per una sosta lunga circa quattro ore.

3

FILICUDI ALICUDI

Partenza ore 10.00

Ritorno ore 19.00 circa

Questa escursione inizia passando in mezzo agli imponenti faraglioni di Lipari (denominati Pietra Lunga e Pietra Menalda) che si potranno ammirare dopo soli cinque minuti dalla partenza e che sono solo l’inizio di una splendida escursione.

Dopo circa un’ora di navigazione siamo a Filicudi e precisamente a Capo Graziano, una fortezza naturale dove sono ancora visibili i resti di un villaggio preistorico, e dove si sosterà giusto il tempo per fare il primo bagno.

Si continua costeggiando l’isola verso ovest sino a raggiungere la Grotta del Bue Marino, una bellezza assoluta della natura, all’interno della quale c’è una spiaggetta dove si può approdare con la consapevolezza di essere in un posto unico dove il mare si trasforma nei colori più inaspettati. Anche qui, di fronte alla grotta, sosta per un altro bagno.

Si riparte verso Alicudi, l’antica Ericusa. E’ l’”isola” per eccellenza. Qui il tempo sembra essersi fermato: non ci sono molti abitanti (solo poche famiglie), non ci sono strade percorribili da auto ma solo sentieri che si inerpicano sulla montagna dove solo i muli sono l’unico mezzo di trasporto. Ed è proprio qui che ci fermiamo per il pranzo, che potete consumare nell’unico ristorantino, oppure al sacco girovagando con stupore e domandandovi con curiosità: “Ma come si vive qui?”.

Si procede circumnavigando l’isola sino a raggiungere uno scoglio semi-sommerso chiamato Sommergibile o Scoglio della Galera dove la natura è padrona assoluta del territorio e dove potrete tuffarvi in acque cristalline, circondati da una costa spettacolare popolata dai falchetti della regina, gli unici a spezzare con le loro grida l’incanto del silenzio che vi circonda.

Si riparte quindi verso la costa nord-ovest di Filicudi per riprendere il giro dell’isola da dove si era interrotto e, poco dopo la Grotta del Bue Marino incontriamo uno scoglio maestoso, alto ben 71 metri denominato La Canna. Si tratta di un nek vulcanico e cioè la lava solidificatasi all’interno di un vulcano del quale il mare e gli agenti atmosferici hanno distrutto tutta la parte di contorno. In prossimità ci sono altri due scogli, Montenassari e Giafante, molto belli, che si potranno ammirare da vicino perché proprio lì ci fermiamo per un altro indimenticabile bagno.

L’ultima tappa sarà il Porto di Filicudi per un pò di relax e una breve visita al paesino e al museo di Filicudi per poi ripartire alla volta di Lipari.

4

PANAREA STROMBOLI

Partenza ore 14.00

Ritorno ore 23.00 circa

E’ questa l’escursione per eccellenza, la più richiesta e sicuramente all’altezza della sua fama. Questo perché parliamo dell’isola più snob e chic delle Eolie, Panarea, e di quella più misteriosa ed affascinante che risponde al nome di Stromboli.

Stromboli che si si identifica con “IDDU” cioè “lui” . Il vulcano che da secoli da spettacolo ed è un faro nella notte. Un tempo era punto di riferimento per le navi in transito ed indicava loro la giusta rotta, oggi è la possibilità di sognare e di vivere un’emozione unica che vorrete sicuramente ripetere.

Si parte da Lipari con rotta verso Panarea, precisamente Cala Junco, una delle più belle baie del mondo, il cui contorno è un villaggio preistorico magico che si affaccia sul mare più blu, verde, azzurro, viola che abbiate mai visto e dove potrete tuffarvi per un bagno che difficilmente ha eguali.

Proseguiamo poi per Panarea porto, dove sosteremo circa un’ora e trenta per darvi la possibilità di pranzare e girovagare per i vicoli del paesino prima di ripartire alla volta degli isolotti limitrofi – Dattilo, Bottaro, Lisca Bianca, Basiluzzo – luoghi di incantevole bellezza dove il mare bolle per la presenza di un vulcano sottomarino mai spento e poco più in là splendide calette vi accoglieranno per un altro tuffo in acque cristalline.

La prossima meta è Ginostra, il più piccolo agglomerato d’Italia, poche case affacciate ad un piccolissimo porticciolo, molto caratteristico, nelle cui vicinanze potremmo sostare per un altro bagno.

E poi finalmente Stromboli paese. Qui la sosta sarà di circa due ore, dopo di che si fa rotta verso Strombolicchio per uno spettacolare tramonto ed in prossimità della Sciara del Fuoco, in silenzio si aspetta che IDDU dia sfogo a tutta la sua potenza regalandoci tutta la sua bellezza.

Rientro a Lipari, con arrivo previsto intorno alle undici circa.


Copyright 2014